Esiste un forte legame tra legionella e condizionatori. Una cattiva manutenzione dei climatizzatori ed il mancato rispetto delle norme igieniche può provocare la legionellosi, malattia infettiva dell’apparato respiratorio provocata dalla Legionella pneumophilia. Cos’è? 
E’ un batterio gram-negativo aerobio che si trasmette per inalazione: è responsabile della febbre di Pontiac o della legionellosi. Nel primo caso, i sintomi sono febbre e spossatezza, mentre la legionellosi si manifesta come una polmonite atipica con brividi di freddo, problemi respiratori, tosse, mal di testa. Può presentare anche altri sintomi: dolori gastrointestinali, vomito, diarrea, confusione mentale. Nei casi più gravi, la polmonite è potenzialmente letale.
Il batterio Legionella pneumophilia può annidarsi e prolificare nei filtri e condutture dei condizionatori d’aria. Qui trova il suo habitat ideale, un ambiente caldo (25°-42°C fino a 55°) e umido.
Scopri come evitare il rischio di ammalarti.

Legionella e condizionatori: temperatura e umidità

Il rischio di infezione aumenta stando a contatto soprattutto con climatizzatori professionali installati nei luoghi pubblici (hotel, supermercati, uffici) con torri di raffreddamento esterne.
Nei climatizzatori per la casa è più difficile che si formino condense o ristagni d’acqua sulle griglie attraverso cui avviene l’immissione d’aria. Il rischio è minore anche nei sistemi di climatizzazione delle auto anche se il batterio potrebbe annidarsi, ad esempio, nell’acqua dei tergicristalli.
Due consigli: imposta la giusta temperatura e non collocarti mai sotto il getto diretto dell’aria fredda. La differenza tra aria esterna e interna non deve mai superare i 7°C, mentre l’umidità dovrebbe attestarsi tra il 40 e il 50%.

Di cosa si nutre il batterio della legionella

Si nutre di calcare, ioni di ferro, microorganismi presenti nell’acqua, che si formano e si moltiplicano soprattutto nella stagione estiva.
Si annida in tutti gli elettrodomestici che utilizzano acqua a temperature alte e impianti di aerazione artificiale (condizionamento e climatizzazione, deumidificazione, nebulizzazione dell’acqua). Prolifica all’interno di condotti, componenti e raccordi di sistemi ed impianti dove scorre e ristagna l’acqua o dove si condensa.
Ad aggravare la situazione concorrono fattori come incrostazioni e depositi di calcare che resistono ai disinfettanti, usura e corrosione delle componenti degli impianti di condizionamento.
L’Istituto Superiore di Sanità ha reso noto che la legionellosi rappresenta un serio problema di salute pubblica in quanto “costituisce un elemento di rischio in tutte le situazioni in cui le persone sono riunite in uno stesso ambiente, come case di cura, ospedali, piscine e terme, dove è in funzione un sistema di condizionamento, umidificazione, trattamento dell’aria o ricircolarizzazione delle acque“.

Legionella e condizionatori: manutenzione e pulizia regolare

Per evitare di esporti al rischio di legionellosi, è fondamentale eseguire regolarmente controlli e manutenzione del condizionatore d’aria. Non pulire i filtri come si dovrebbe significa immettere nell’ambiente agenti patogeni come la legionella e muffe con il rischio di contrarre l’infezione.
Per stare tranquillo, esegui una pulizia regolare e accurata, attraverso una manutenzione fai da te del tuo climatizzatore sia a casa sia in auto.
La regola è questa: sottoporre a controllo del liquido refrigerante, pulizia, disinfezione e sanificazione dell’impianto almeno una volta all’anno affidandosi a personale esperto, spesso si pensa a costi esorbitanti per tali operazioni, ma noi di Emilia Impianti possiamo garantirvi che i prezzi sono molto accessibili, chiedici un preventivo.

Nei mesi di intenso utilizzo, filtro e griglie devono essere puliti ogni mese con acqua tiepida e sapone neutro. Al termine della stagione in cui si utilizza di più, sarebbe il caso di igienizzare anche il motore con un prodotto sanificante ad azione antibatterica e germicida.
Quando il filtro ha fatto il suo tempo, va sostituito.

condizionatori modena e reggio emilia

Emilia Impianti è rivenditore ufficiale e installatore qualificato Mitsubishi Electric. Da 20 anni installiamo condizionatori a Modena e Reggio Emilia, lavoriamo con serietà e professionalità, portando nuova aria nelle vostre case.

Contattaci

Emilia Impianti
Via Garibaldi 28/A Campogalliano (MO)
Tel 059.52.63.93
Manutenzioni: 059.85.15.07
emiliaimpianti03@gmail.com