fbpx
Come riciclare l'acqua del condizionatore

Come riciclare l’acqua del condizionatore domestico? L’acqua ricavata dal condizionatore domestico non può essere definita acqua demineralizzata, ma ha caratteristiche in comune con l’acqua distillata che acquistiamo per l’uso del ferro da stiro. 

L’acqua di scarico del condizionatore è umidità condensata, cioè acqua “strappata” all’aria durante il processo di produzione dell’aria fredda o durante la funzione di deumidificazione per abbassare la temperatura delle stanze.

L’acqua scaricata dai condizionatori anche se non è potabile, non è tossica: essa ha caratteristiche in comune con l’acqua distillata che acquistiamo per l’utilizzo del ferro da stiro.

Come riciclare l’acqua del condizionatore

Ecco quali sono le modalità per riciclare l’acqua del condizionatore.

Acqua del condizionatore per l’irrigazione

L’acqua del condizionatore può essere utilizzata per irrigare le piante: la condensa viene estratta dall’aria esterna e non contiene cloro o altri minerali. Tale caratteristica la rende idonea solo per piante grasse e piante carnivore, che necessitano poco nutrimento.

Si può riempire un annaffiatoio in modo tale da irrigare il giardino.

Acqua del condizionatore per la manutenzione dell’auto

L’acqua proveniente dal condizionatore può essere utilizzata per lavare la macchina e per rimboccare l’acqua del radiatore.

L’acqua del condizionatore è migliore rispetto all’acqua potabile, visto che non possiede calcare ed evita di cagionare danni all’auto.

Acqua del condizionatore per la pulizia

L’acqua del condizionatore può essere utilizzata per pulire la veranda o anche l’interno della casa: basta aggiungere in un secchio candeggina o sapone all’acqua “riciclata”.

Acqua del condizionatore per scopi ornamentali

L’acqua del condizionatore può essere utilizzata per scopi ornamentali (fontane, laghetto, acquari, piccoli stagni, paludi, vasi, etc.)

Acqua del condizionatore per il ferro da stiro

Si può utilizzare l’acqua dei condizionatori per stirare: l’acqua del rubinetto per via del calcare rischia di usurare troppo il ferro da stiro.

Acqua del condizionatore per realizzare un sapone per bucato

L’acqua del condizionatore può essere utilizzata per lavare il bucato sporco.

Basta versare dentro una bacinella un litro di acqua demineralizzata insieme a tre cucchiai da cucina di scaglie di sapone di marsiglia.

Mescolare il composto energicamente per più giorni per più volte al giorno, fino a quando le scaglie non si saranno completamente sciolte.

Il sapone liquido ottenuto può essere utilizzato per lavare i capi delicati sia in lavatrice che a mano.

Acqua del condizionatore per lavare i capelli

L’acqua ricca di calcare che usiamo per lavare i capelli causa dei danni alle fibre proteiche della chioma. Ciò cagiona capelli sfibrati, opachi e spenti.

L’acqua del condizionatore può essere utilizzata per lavare i capelli quotidianamente.

Acqua del condizionatore: in quali casi non utilizzarla?

L’acqua del condizionatore non deve assolutamente essere consumata da persone o animali.


Emilia Impianti è concessionaria ufficiale condizionatori Mitsubishi per Modena e Reggio Emilia.

condizionatori modena e reggio emilia

Emilia Impianti è rivenditore ufficiale e installatore qualificato Mitsubishi Electric. Da 20 anni installiamo condizionatori a Modena e Reggio Emilia, lavoriamo con serietà e professionalità, portando nuova aria nelle vostre case.

Contattaci

Emilia Impianti
Via Garibaldi 28/A Campogalliano (MO)
Tel 059.52.63.93
Manutenzioni: 059.85.15.07
emiliaimpianti03@gmail.com